Parlare di rappresentazione, mascolinità ed espressione emotiva con i creatori di 'Black Boy Feelings'

2022 | Rompi Internet ®




Per gentile concessione di Black Boy Feelings

Ho incontrato per la prima volta l'artista 23enne e prodigio Richard Bryan al Vanessa's Dumplings nell'East Village circa un mese fa. Appena uscito dal college (è andato a Colgate nello stato di New York, un posto che chiama 'freddo e bianco come la merda'), il nativo di Brooklyn Bryan è co-editore del nuovo libro Black Boy Feelings, Volume 1: Boyhood , insieme alla sua partner creativa, la 22enne Jeana Lindo. Come imparerai, il libro contiene diverse cose, ma è un'antologia autodescritta sulla mascolinità nera.

Posso identificare. Come un queerling nero di 20 anni a cui viene spesso detto che la mia intelligenza emotiva e la mia vulnerabilità sono forme di violenza al patriarcato suprematista bianco, è stato sia eminentemente bello che convalidante incontrare qualcuno come Bryan - qualcuno in cui potevo vedermi.



Attraverso questo libro, lui e Lindo stanno esplicitamente cercando di creare uno spazio sicuro per la vita interiore troppo spesso trascurata dei maschi neri. In altre parole, Vol. 1 dà accesso a una prospettiva che spesso non vediamo nella cultura tradizionale. Più impressionante è il fatto che Bryan e Lindo abbiano curato, modificato, prodotto e pubblicato il libro in modo indipendente. Nel suo ambito, Vol. 1 è un'opera ultrachica, in stile rivista, di 218 pagine, selezionata da centinaia di contributi di artisti a livello nazionale che vanno da poesie e racconti a fotografie e grafici sorprendenti.

In un'epoca in cui è necessario dare voce al fatto che Black Lives Matter, e la struggente narrazione sulle vite emotive di indimenticabili personaggi neri guadagnano terreno, (forse illustrato in modo più potente e di recente nella devastante svolta da Oscar dello scorso anno da Mahershala Ali in Barry Jenkins ' Moonlight ) ora è un momento buono come un altro per le persone di tutto il mondo per esprimere i sentimenti dei ragazzi neri di tutto il mondo.

Davanti agli gnocchi teriyaki, Bryan e io abbiamo chiacchierato un po 'prima di far parlare Lindo in vivavoce, che era in vacanza nella sua nativa Florida, e insieme abbiamo discusso della loro fortunata unione, la realizzazione di Black Boy Feelings, Vol. 1 , la diversità dei maschi neri, il movimento Black Lives Matter e i piani futuri per il dominio del mondo.




Jeana Lindo e Richard Bryan; Foto per gentile concessione di Black Boy Feelings

Nell'introduzione al libro, scrivi che il mondo è in gran parte indifferente a ciò che un uomo di colore ha da dire a meno che non sia accompagnato da trappole e 808, il che è vero. Cosa ti ha spinto ad aprire il libro con questa affermazione?

Richard Bryan: Il mio messaggio per gli uomini neri come me è che quello che hai nel cuore è valido. Non vale solo la merda di intrattenimento. E le persone sono molto veloci nell'ascoltare un mixtape e alcuni ritmi, e questo è reale come una forma legittima di espressione nera, ma non è l'unica strada che abbiamo per esprimere le nostre emozioni. È quello più comunemente accettato dai bianchi. E per essere sincero con te, spesso sento che l'unica ragione per cui alla gente frega di quello che ho da dire è perché vengo da un posto di privilegio. Ho frequentato buone scuole e sono più intelligente dell'orso medio, il che mi dà forse più accesso a determinati canali attraverso i quali posso e mi è permesso esprimermi. Ma non distorceremo: sono ancora trattato come un uomo di colore nella società americana, indipendentemente da dove vengo o dove sono andato a scuola.

Dimmi di più.

Bryan: Un piccolo esempio, ma sai, sono stato recentemente arrestato per un biglietto per una bicicletta non pagato, ma il modo in cui è andata a finire era tipicamente inutile. Stavo andando in bicicletta sul marciapiede e un giorno mi è stato assegnato il biglietto. OK, è qualunque cosa. Ma una notte sono in un parco quando è buio e alcuni poliziotti si avvicinano e mi fermano. È pazzesco che sapessi di non cercare di scappare perché ciò avrebbe peggiorato le cose. Inoltre, non ho effettivamente commesso un crimine. Quindi fanno la mia roba e dicono, 'hai un mandato per il tuo arresto da questo biglietto non pagato'. Quindi mi rinchiudono al distretto per cinque ore, poi mi portano a Central Booking per 22 ore. Ed è come ... Avevo una merda da fare, amico .

Tornando al libro, che ovviamente arriva in un momento in cui le persone vengono rese più consapevoli a livello molto pubblico sul valore delle vite e delle voci nere. Quanto è stato importante per te catturare una vasta gamma di voci?

Bryan: Sebbene ci siano molte cose che sono incasinate in questo momento, creare questo libro con Jeana è stata in parte una cosa di accesso per gli uomini di colore per esprimersi e una cosa di paura. Non mi piace parlare soprattutto ed è perché alla maggior parte delle persone non piace ascoltare. Ma ovviamente riconosco che è molto necessario. Non puoi imbottigliare tutto. E, naturalmente, non siamo un popolo monolitico. Ci sono sfumature in tutto il libro. L'esperienza giamaicana è molto diversa dall'esperienza dei neri americani, ad esempio, anche se viviamo in una società che tende a trattarla tutta come la stessa cosa. C'è più di un modo per essere nero.

Uno dei miei pezzi preferiti nel libro è di Djibril Sall, che scrive di quanto sia rischioso essere queer e neri negli spazi pubblici, il che va contro una versione severa della virilità che gli è stata insegnata dalla sua educazione e dall'ambiente circostante.

Bryan: Djibril è anche uno dei miei preferiti; è un amico. La cosa più difficile è che il più grande autore di quel tipo di odio sono gli altri uomini di colore, ma tutto deriva dal patriarcato della supremazia bianca come un modo per mettere i tizi l'uno contro l'altro in modo che si sentano sottovalutati. Sei così ossessionato dal colore delle unghie o delle labbra o di qualsiasi cosa rimanga al centro. L'idea della mascolinità nera tossica è proiettata su di noi e la abbracciamo come se fosse quello che dobbiamo essere per essere visti come validi, ed è questo circolo vizioso che ci mantiene oppressi e non ci esprimiamo autenticamente. La mascolinità come costrutto in generale ci rovina un sacco di merda.

Quando ho parlato per la prima volta alle persone di questo progetto, le persone erano scioccate dal fatto che stavo cercando di esplorare le emozioni dal punto di vista dei ragazzi neri, e un presupposto fastidioso era che stavo presentando molte cose sull'essere gay. Perché l'autenticità emotiva deve essere equiparata a un tipo di omosessualità in modo negativo?

Parlami del design e del processo curatoriale. E come avete deciso di collaborare a questo progetto in primo luogo.

Bryan: Jeana e io lo abbiamo progettato insieme, ma la maggior parte della visione estetica viene da Jeana a causa del suo background di graphic design. Abbiamo sicuramente pensato molto alla copertina, con l'adesivo di consulenza per i genitori e così via. Per quanto non si tratti di rap, si tratta sempre di rap. La narrazione originale. Ha usato Illustrator e ha collegato la formattazione.

La cosa migliore per me inizialmente quando si è trattato del layout per questo è che abbiamo praticamente stampato tutte le proposte e poi le abbiamo disposte sul pavimento e fondamentalmente abbiamo creato lo storyboard del libro da lì. Abbiamo preso la maggior parte di ciò che era stato presentato e lo abbiamo organizzato, soprattutto per il fatto che le persone credevano nel progetto. Questo è stato abbastanza per noi.

Jeana Lindo: In realtà siamo migliori amici. Ci siamo incontrati due estati fa a un concerto di Oshun e poi siamo andati in vacanza insieme l'estate scorsa. Eravamo intorno a tutti questi ragazzi bianchi che creavano cose fantastiche e abbiamo pensato a come ci fosse un vuoto con Black Boy Feelings. Volevamo renderlo un hashtag. A tal fine, anche Black Girl Magic è stata un'ispirazione per noi. Inoltre, la visibilità è molto importante per noi. Quanto a me, sono un grande fan dei film e penso sempre a come vengono raccontate le storie su di noi. Sono sempre interessato al fatto che siamo i protagonisti delle nostre storie e che siamo ritratti come persone con profondità e portata. Abbiamo avuto questa idea ed è stato subito ovvio che questo era ciò di cui il mondo aveva bisogno.

E la copertina? Come è successo? È molto di tendenza con la copertina dell'album fotografico per bambini e ha un Kendrick Lamar bravo ragazzo, m.A.A.d. città vibrazione.

Carino: Volevo davvero mettere Richard in copertina, e negli ultimi tempi siamo stati ovviamente ispirati dalle copertine degli album rap. Inoltre, francamente, non vediamo abbastanza piccoli bambini neri nella coscienza della cultura.

Puoi dirmi il motivo per cui hai deciso di pubblicarlo in modo indipendente?

Bryan: Per noi da parte nostra, sai, ma quando ci stavamo lavorando, non solo era un'opera d'arte ma [era anche] un business [e] dovevamo coinvolgere più persone. Coinvolgiamo gli artisti chiedendo loro di vendere il loro merchandising e di venire agli eventi che ospitiamo. Gli editori sono incredibilmente costosi. È un po 'come Fanculo un'etichetta finché non ti danno il pane che meriti . Forse per il secondo o terzo libro ad un certo punto daremo vita a una casa editrice. Forse se Penguin o Random House tagliano quell'assegno, ma non stiamo già guadagnando. È un lavoro pieno d'amore.

Da un punto di vista personale, sono sempre stato molto in sintonia con la mia sensibilità e penso che la vulnerabilità sia una risorsa del carattere e non una debolezza. C'è questa idea promossa dal patriarcato bianco che se sei nero e maschio e parli dal cuore, la gente pensa che il tuo punto di vista sia intrinsecamente violento.

video ti amo bambina

Bryan: Molte persone mi odiano perché li amo più di quanto amano loro stessi. E, per me, è perché molte persone non sperimentano amore, comprensione e affetto. I neri sono le persone più forti sulla terra. Siamo stati ridotti in schiavitù, avvelenati e ammutoliti, ma quando i neri iniziano a unirsi, le persone hanno paura. È interessante che tu guardi alle cose più pacifiche che sollevano la comunità nera, come l'intero movimento per i diritti civili, ed è percepito come pericoloso. È triste ma non è niente di nuovo.

Sembra ovvio chiedersi, ma: quanto è connesso questo progetto a movimenti come Black Lives Matter e maggiore visibilità per le esperienze emotive degli uomini di colore, come visto in modo prominente e recentemente in Barry Jenkins ' Moonlight?

Bryan: È tutto. Black Lives Matter sono fatti. Black Girl Magic è fatti. Ci sono persone che hanno bisogno di essere al sicuro, di sentirsi al sicuro. La speranza che io e Jeana abbiamo è che questo libro aiuti a promuovere uno spazio sicuro per la visibilità e l'espressione dei maschi neri. A proposito, le persone ci chiedono: 'alla luce di Black Girl Magic, quando farai un libro di Black Girl Feelings?' La nostra risposta è sì, le donne nere continuano a essere stereotipate per essere aggressive e arrabbiate. Ma c'è ancora un vuoto in cui non parliamo della natura emotiva dei ragazzi neri. vidi Moonlight sull'aereo al ritorno da New Orleans. Era importante vederlo, ma non hai mai visto il personaggio principale affrontare le ramificazioni della crescita, è come intrappolare e diventare indurito, ma avrei voluto che ti mostrassero come è progredito. Tutta questa cosa è come se le opinioni e l'arte di tutti siano valide. Fai quello che vuoi e continua ad affilare la spada.

Cosa succederà per te?

Carino: Abbiamo un piano per tre libri. Il secondo volume - Vogliamo tutti che le persone si sottopongano all'argomento: Cose che mia madre mi ha insegnato entro il 21 luglio. La nostra casa editrice sarebbe fantastica. Allora, chissà, forse il dominio del mondo?

Se sei interessato a presentare opere d'arte originali o scrivere per Vol. 2 di Black Boy Feelings, visita Richard e Jeana pagina Facebook per i dettagli sulla presentazione. Il termine ultimo per le iscrizioni è il 30 settembre.

Vol. 1: Boyhood è ora in vendita Qui .

Foto splash: illustrazioni di Chris Lee