No_4mat ti manda in un viaggio emotivo con 'Nessuna paura'

2022 | Musica

Quest'anno è stato un bel viaggio. Dalle pandemie globali e razziali, alle elezioni presidenziali, sono successe molte cose e molte cose di cui essere ansiosi. Ma l'artista techno filippino No_4mat di New York City ha scelto di guardare oltre il caos e di guardare avanti al cambiamento che sta arrivando. Con il suo primo LP Niente paura , vuole dire agli ascoltatori di non avere paura. Disse CARTA , 'C'è bellezza in ogni cosa. Ci saranno momenti di caos, ansia e follia, ma è così che noi umani dobbiamo crescere.'

No_4mat ha accumulato un seguito globale online da quando ha autopubblicato il suo primo singolo, '1992.' Da allora, ha realizzato produzioni melodiche distintive, con i suoi tocchi emotivi unici, traendo ispirazione da generi musicali sia trance che techno, oltre a cose casuali come colonne sonore di videogiochi e ricordi lontani. E sebbene abbia sempre un'atmosfera nostalgica degli anni '90 nei suoi brani, le otto tracce in Niente paura mostra la gamma della sua tavolozza sonora, dai suoni euforici ambientali al pop sperimentale.



L'artista ha parlato in esclusiva con CARTA su questo nuovo progetto, sulla diversità nella techno e su come ha trovato conforto nella musica che emoziona le persone, non solo sulla pista da ballo.



Correlati | Sound Off: 10 nuove canzoni che devi ascoltare ora

Come ti sei avvicinato alla musica?

'Come designer di movimento a tempo pieno e artista di effetti visivi, di solito sono incollato allo schermo guardando e sentendo con i miei occhi, avendo il compito di creare storie visive spostando e rimuovendo i fotogrammi chiave che alterano il tempo del movimento di una grafica per consentire al pubblico di assorbire con facilità. Dopo alcuni anni di lavoro a tempo pieno, ho iniziato ad affrontare progetti che diventavano sempre meno appaganti per me. Alla fine stavo lavorando a lavori così deprimenti e sconsiderati che alla fine sarei tornato a casa sentendomi disconnesso e confuso, ma avrei iniziato a fare musica e mi avrebbe reso la giornata molto migliore. Scrivere musica ha sicuramente un elemento meditativo per me in cui posso spegnere i motori degli occhi e pensare rigorosamente ai suoni che entrano nelle mie orecchie. Uniforma definitivamente i miei pensieri creativi tra visuale/non visuale e sono così felice di poterlo avere nella mia vita.'



Perché tecno?

'Trasportare gli altri, catturare e liberare l'atmosfera è il modo più semplice e puro attraverso la musica dance secondo la mia onesta opinione. Prima di produrre, ero un avido consumatore (lo sono ancora), e una delle mie sensazioni preferite al mondo è entrare in un club alle 2 del mattino per sentire l'energia radiosa e pulsante e liberare tutte le altre tensioni nella mia vita. Non che io non voglia perseguire altri tipi di suoni del futuro, ma sono legato a questo genere nel modo più personale e penso che in definitiva sarebbe il migliore sia per l'ascoltatore che per me.'

Quale spazio pensi che occupi la tua musica nel genere techno?



'Il mio suono più vecchio occupa sicuramente più spazio lofi, campo sinistro del genere, ma il suono di questo LP mi interessa molto in cui i miei ascoltatori posizioneranno. Le mie abitudini si sono evolute nel tempo e direi che il suono non è più così lo-fi. Per non dire che non avrei mai più fatto una traccia in quel mondo - solo in quel momento non ero all'interno di quella mentalità. Nel mio suono non sono timido nel rivelare cosa provo per quell'idea attuale. Sarò sempre forte e chiaro e cercherò di rivelare una storia completa all'interno di ogni idea. Questo può dare a un intero set un viaggio all'interno e come narratore che è il mio piano finale.'

Pensi che ci sia una mancanza di diversità nel genere?

'Penso che, poiché c'è una tale concentrazione della scena musicale techno in Europa, può sembrare che ci sia una mancanza di diversità nel genere, ma credo che ci siano così tanti artisti nuovi e in arrivo provenienti da tutte le parti del mondo. Ci sono così tanti suoni che aspettano di essere rivelati. Mi piace pensare che la musica dance possa unire le culture e colmare le lacune: è davvero bellissimo! E ovviamente non dimentichiamo che i fondatori originali della musica techno erano artisti neri a Detroit come Mr. Fingerz, Kerri Chandler, Jeff Mills, Moodymann (l'elenco potrebbe continuare all'infinito). A loro dobbiamo l'intero genere».

Come è nato questo LP? Guidami attraverso la sua storia.

'L'anno scorso ho fatto un viaggio con la mia famiglia nelle Filippine per la prima volta da quando avevo 10 anni. Passeggiando per le case in cui i miei genitori sono cresciuti ed esplorando Manilla, così come le parti settentrionali delle isole per la prima volta - non ci sono davvero parole per quanto sia stata surreale l'esperienza, quanto profondamente nella mia cultura mi trovassi. Dove le mie parole continuavano a deludermi, ho cercato di catturare e tradurre in musica, ed è così che è nata la mia prima traccia dell'album 'heaven is real'. Il resto delle tracce alla fine si è diramato da questa idea e sensazione che mi è venuta durante il mio soggiorno per tutto il 2020. Vorrei poter essere più specifico su questa emozione, ma il modo migliore è ascoltare l'LP direttamente.'

Qual è, per te, la traccia più significativa?

'Personalmente, 'nessuna paura' per me è la traccia più emozionale dell'LP. È la conclusione della storia di 8 tracce e volevo concludere l'intero viaggio con la massima sicurezza. Volevo dare all'ascoltatore totale libertà! Una vera sensazione di sconfinato ed estasi, motivo per cui è intitolato 'nessuna paura'. L'intero LP si è sentito sempre più rilevante da rilasciare in questi tempi ansiosi di Covid, nuovi presidenti e disastri ambientali.'

Quale messaggio stai cercando di trasmettere con l'LP nel suo insieme?

'Non arrenderti mai. La copertina dell'album è una rappresentazione di un fuoco che esplode. Ma con il calore intenso arrivano diamanti luminosi. Un nuovo inizio.'

Puoi ascoltare l'intero LP, Niente paura , sotto.

Articoli correlati in tutto il Web