Le implicazioni razziali più profonde del confronto tra BTS e COVID-19

2022 | Quale

I BTS potrebbero aver fatto la storia a febbraio come il primo gruppo coreano ad apparire MTV Unplugged , tuttavia questo traguardo raggiunto da allora è stato inacidito da una serie di vili, dichiarazioni razziste realizzato da un presentatore tedesco di nome Matthias Matuschik.

Mercoledì, il conduttore radiofonico del Bayern 3 apparentemente ha contestato la cover delle superstar del K-pop di `` Fix You '' dei Coldplay, soprannominando la performance `` blasfemia '' mentre suggerisce che il gruppo dovrebbe essere punito `` in vacanza in Corea del Nord per i prossimi 20 ''. anni.' E sebbene la sua osservazione impertinente fosse abbastanza insensibile data la storia dolorosa che circonda la divisione della penisola coreana, Matuschik ha anche continuato ad equiparare i BTS al coronavirus prima di dire che sperava che sarebbero stati sradicati da un vaccino - un'affermazione innegabilmente razzista che è stata duramente criticata dai fan e dai colleghi musicisti.



Successivamente, il Bayern 3 ha emesso delle scuse deboli in cui affermava che Matuschik era solo qualcuno che esprimeva `` la sua opinione in modo chiaro, aperto e non verniciato '', secondo una traduzione di AP .



`` In questo caso, ha superato il segno nella scelta delle parole nel tentativo di presentare la sua opinione in modo ironicamente esagerato e con finta eccitazione esageratamente, ferendo così i sentimenti dei fan dei BTS '', ha detto la stazione, prima di menzionarlo Matushick è stato coinvolto negli sforzi di aiuto ai rifugiati ed è contro il razzismo e la xenofobia.

'Ma, come ci ha assicurato, non era affatto sua intenzione', ha continuato Bayern 3. 'Voleva solo esprimere il suo disappunto per la versione di copertina di cui sopra.'



Poi, durante il fine settimana, il Bayern 3 ha emesso un seconda scusa in cui hanno continuato a `` sottolineare che l'impegno sociale di Matthias per promuovere una pacifica unione tra le persone (in Baviera) testimonia la sua convinzione che tutti debbano essere trattati allo stesso modo - indipendentemente dalla loro nazionalità, cultura, colore della pelle, orientamento sessuale o religione. ' Matushick ha anche aggiunto nelle sue scuse di follow-up che era 'molto dispiaciuto' prima di chiamare la sua decisione di menzionare la nazionalità dei BTS e confrontarli con il coronavirus 'completamente fuori luogo'.

'Ci ho riflettuto molto nelle ultime ore e capisco e accetto che le mie parole abbiano offeso molti di voi, in particolare la comunità asiatica,' ha detto. 'Non era mai stata mia intenzione, ma mi rendo conto che, alla fine, ciò che conta è solo come le parole vengono percepite, non come erano intese.'

Tuttavia, il fatto che sia il Bayern 3 che Matuschik abbiano impiegato così tanto tempo per arrivare a questa conclusione è piuttosto preoccupante in quanto sottolinea un livello di compiacenza e il rifiuto di riconoscere immediatamente e affrontare le dannose implicazioni razziali dei suoi commenti, specialmente se visti accanto a La dichiarazione iniziale di Matuschik a Buzzfeed Germania sul contraccolpo derivante dalla sua 'opinione' che sconvolge i 'fanatici' dei BTS.



A questo problema si aggiunge il fatto che Matuschik non è l'unica persona con una piattaforma a dire questo genere di cose, visto che Lo spettacolo di Howard Stern Il governo di Sal in precedenza ha sostenuto I BTS trasportavano il coronavirus durante la loro visita al quartier generale di SiriusXM a New York. Ma a parte il problema di creare connessioni palesemente razziste e false tra BTS e COVID-19, il problema di fondo con i commenti di Matuschik e Governale è che continuano a rispecchiare la stessa retorica razzializzata, con sfumature di `` pericolo giallo '' che ha alimentato un marcato aumento globale in un sentimento anti-asiatico dall'inizio della pandemia.

Con radici profonde Nell'imperialismo europeo, il pericolo giallo è l'inquadramento xenofobo del popolo asiatico come una minaccia esistenziale per il mondo occidentale 'civilizzato'. Si ritiene che sia stato coniato dal Kaiser tedesco Wilhelm II per unificare le nazioni europee contro la minaccia dell'Oriente 'incivile' nel XIX secolo, questa particolare forma di ' Othering 'si basa sulla caratterizzazione di un'intera razza come' arretrata 'e' sporca ', demonizzandola come' barbari 'che vengono portatori di' malattia '.

E mentre il pericolo giallo era famigerato armato dal governo degli Stati Uniti per approvare il Chinese Exclusion Act nel 1882, la sfortunata realtà è che questa ideologia bigotta, sebbene meno palese, è ancora molto viva e vegeta oggi.

Riflesso nel riferimento dell'ex presidente Trump al coronavirus come ' il virus cinese , 'le crisi economiche derivanti dalla continua prevenzione di Chinatown Intorno al mondo e l'uso della xenofobia correlata a COVID da parte di gruppi politici di estrema destra a carburante programmi anti-immigrati e suprematisti bianchi, è ovvio che la minaccia percepita del pericolo giallo non è mai veramente svanita. Tutto quello che è successo è che è rimasto inattivo fino a questa pandemia, quando esperti e politici hanno iniziato a discorso cospiratorio stimolando un sospetto di fondo nei confronti del popolo cinese.

New York su Flava of Love

E come hanno fatto altri sottolineato , con la tendenza dell'Occidente a vedere l'Asia e la sua gente come un monolite, questa sfiducia si è estesa a tutta la popolazione asiatica - con risultati terrificanti.

Certo, il danno causato da questo Altro non è contenuto solo nella retorica. Dall'inizio della pandemia, c'è stato un file aumento drammatico nella violenza razzista e nella discriminazione contro gli asiatici in tutto il mondo. Nel 2020 l'organizzazione Stop AAPI Hate ha ricevuto 2.808 segnalazioni di discriminazione anti-asiatica solo negli Stati Uniti, con il NYPD che ha anche segnalato a Aumento del 1.900% in crimini d'odio anti-asiatici solo a New York City.

Accanto a questo, una serie di violenti attacchi perpetrati contro anziani asiatici-americani a New York e nella Bay Area nel 2021 hanno anche ha alimentato paura e paranoia all'interno della comunità, sebbene molti notato anche che probabilmente ci sono molti altri incidenti che non sono stati segnalati. E mentre il presidente Joe Biden ha cercato di cambiare rotta rispetto all'amministrazione Trump firmando un memorandum denunciando apertamente la discriminazione anti-asiatica, il razzismo e la xenofobia, che ancora non cancella il fatto che rimane un forte legame tra la retorica che razzializza il coronavirus e la violenza e l'ostilità che molti di noi stanno affrontando, in questo momento.

Ma questo è anche il motivo per cui commenti come quello di Matuschik dovrebbero essere chiamati per quello che sono: razzisti e xenofobi. Perché intenzione o no, il suo 'scherzo' - già abbastanza inquietante e disumanizzante dato questo 2,5 milioni di persone sono morti a causa di COVID-19 in tutto il mondo - è una dichiarazione che incoraggia questo tipo di atteggiamenti diffusi e dannosi a continuare a peggiorare e crescere, specialmente quando la responsabilità richiede così tanto tempo.

Quindi, mentre la reazione istintiva di Matuschik è stata quella di attribuire il contraccolpo alle persone arrabbiate con la sua 'opinione', come molti hanno continuato a dirgli da allora, ' Il razzismo non è un'opinione , 'e dovremmo smetterla tutti di tollerarlo in quanto tale.

Benvenuto a 'Internet Explorer,' una colonna di Sandra Song su tutto Internet. Dalle storie dei meme agli spiegatori in formato scherzoso alle raccolte di alcuni dei migliori arrosti di Twitter, 'Internet Explorer' è qui per tenerti aggiornato sulle attuali ossessioni del web, non importa quanto prive di senso o nichilista.

Foto via Getty

Articoli correlati sul Web