Chloe Grace Moretz non è dispiaciuta per aver criticato Kim Kardashian su Twitter

2022 | Film/tv

Sono passate alcune settimane da quando Kim Kardashian ha preso d'assalto Internet con un selfie nudo e una campagna aggressiva di spegnere i suoi haters , ma le ripercussioni continuano ad aumentare. Chloe Grace Moretz, una di quelle che ha sentito il bisogno di criticare il post Instagram di Kim su Twitter, difende sfacciatamente i suoi tweet originali, dove l'ha rimproverata per non aver fornito un buon modello per le giovani donne.

'Tutto quello che dirò è che penso che molte cose possano essere fraintese in molti modi', ha detto Moretz Lei in un'intervista. 'Penso che se le persone esaminassero qualcosa di più grande di cui stavo cercando di parlare, non sarebbe così facile rispondere a cose stupide e varie.'



Quindi Moretz è chiaramente un po' seccato dal fatto che Kim l'abbia disprezzata e l'ha licenziata, in particolare quella frecciata sul 'carino da copertina'. Sembra anche che forse non sia stata al passo con le continue risposte di Kim, o che non abbia letto il suo ampio saggio sull'accettazione del suo corpo e sulla scelta di come usarlo.



Alla domanda su quella copertina di Nylon, che mostra Moretz che sembra quasi nuda, ha molti pensieri, perché essere nudi per vendere riviste è molto diverso dall'essere nudi sui social media. 'Penso che sia anche molto più basato sull'opera d'arte, quindi è una conversazione un po' diversa. Ad esempio, se sto parlando con un fotografo, sto parlando con uno stilista, sto parlando con un truccatore, stiamo creando e collaborando e facendo qualcosa che è opera d'arte, è speciale ed è diverso,' disse Moretz. 'Sui social media, come su Instagram e cose che pubblico, e il modo in cui mi vedo e mi ritraggo lì, è sicuramente una presa molto più personalizzata. Non sto collaborando con le persone per farlo, è la mia piattaforma di social media in cui sono—non è un personaggio, sono solo io.'

Nylon



Naturalmente, Moretz ha ancora solo 19 anni e l'arte di creare una copertina di una rivista a misura di consumatore potrebbe sembrare ancora molto lontana dall'arte di creare un account sui social media a misura di consumatore. Ma Moretz sembra aver perso un punto chiave del marchio di Kim Kardashian, ovvero che, in una certa misura, tutta la sua vita è un personaggio chiamato Kim Kardashian.

[h/t Huffington Post ]